A TUTTI VOI CHE LEGGETE

04 ottobre 2008

Cava de’ Tirreni – Salerno, Italia

Ciao,

mi chiamo MARIO e ti racconto  la  mia storia. Ho 8 anni e vivo a CAVA de’ TIRRENI ed ho una bella famiglia… Sono il primogenito e da sempre ho atteso l’arrivo di una sorellina.

Tre anni fa, a dicembre, ho ricevuto a Natale il regalo più bello che potessi sperare, ARIANNA, la mia sorellina. Sono stati giorni di gioia indescrivibile, un batuffolo che sgambettava, piangeva e succhiava per tutto il giorno e anche di notte.

Eravamo felici. La nostra famiglia era completa e nulla sembrava più potesse accadere. Un brutto giorno, però, un’ombra nera si è abbattuta sulla nostra casa.

ARIANNA è stata ricoverata in ospedale per una bronchiolite e da li è incominciata la sua e la nostra odissea. Ricoveri  in ospedali, a Napoli, a Siena per tanti lunghi, interminabili giorni, io, così piccolo, non potevo vederla, mamma e papà piangevano e mi dicevano: ”Prega, Gesù Bambino, Arianna tornerà a casa, starà presto bene così giocherete insieme….” Io pregavo e quando di notte ero da solo nel mio lettino piangevo disperato, volevo che tutto tornasse come prima.

Erano appesi ancora i palloncini gonfiati per la festa organizzata per il suo arrivo, le sue foto sui mobili ed ora mi trovavo a sperare che l’orco cattivo andasse via… Mi mancava la tranquillità e la serenità della mia famiglia… Papà ed i nonni cercavano di distrarmi e, nascondendo le lacrime, mi tenevano compagnia, ma capivo nel mio piccolo, che c’era qualcosa che non andava….

Dopo un po’ di mesi finalmente ARIANNA tornò a casa, ero super felice ma nessuno esultava con me e come me… Non capivo….. I giorni passavano e tutti erano sempre più disperati, non riuscivo a spiegarmi perché la mia sorellina non si muoveva più, era rigida, gli occhi fissi e non sorrideva più, quel suo bel sorriso, dov’era… Perché mi chiedevo, come era accaduto… ma era ARIANNA ….. Eppure avevo pregato Gesù Bambino. Mamma e papà andavano sempre dai dottori e parlavano da soli cercando di nascondermi la verità.

Un giorno il mio nonno mi prese in disparte e, visto la mia insistenza, mi spiegò che per un errore commesso in ospedale, per una quantità sbagliata di ossigeno somministrata, la mia ARIANNA aveva subito un danno gravissimo al cervello e non sarebbe stata mai più la stessa.

Non riuscivo a crederci la vita della mia sorellina tanto desiderata era stata distrutta ed anche quella di tutti noi. In un momento sono diventato un ometto… E’ iniziata la corsa verso ospedali e medici guaritori. A casa mia si parla sempre e solo di come fare per cercare di guarire ARIANNA….. La forza della mia famiglia è lei, che a volte ci guarda, fa un lamento e ci sorride per farci commuovere ed essere felici… Non chiedevamo molto, solo di stare insieme e bene….

Non sempre tutte le cure tentate in questi anni hanno dato gli effetti sperati, ma da poco il mio papà, che è sempre collegato ad internet alla ricerca della cura miracolosa, ha avuto notizie di quanto stanno sperimentando in FLORIDA, l’ossigenoterapia… il mio papà è una vera forza. Sai da quando ARIANNA è stata male ha perso il suo lavoro e si dedica solo alla mia sorellina, mentre mamma fa i salti mortali tra turni di lavoro e la casa. Non siamo ricchi, ma ci accontentiamo di poco… Il mio papà ha parlato con il sindaco, con il vescovo, le scuole, la gente della mia Città e tutti si sono interessati alla mia sorellina, sono arrivate offerte da bimbi e da ricchi, offerte fatte con amore.

Sono stati in FLORIDA, ed anche io sono partito con la mia famiglia. La mia sorellina ora sta con la schiena diritta, riesce ad ingoiare… ma ancora non cammina e non parla. Le cure sono lunghe e costose. Io continuo a pregare, ma c’è bisogno di tanti soldi per andare in FLORIDA e vedere di nuovo la mia famiglia felice…

TI ringraziamo se potrai AIUTARCI, interessarti alla nostra storia, conoscere la mia sorellina, così renderai ARIANNA una FARFALLA che potrà volare libera nel cielo…

Mario, con l’aiuto della sua cara Mamma.

__________________________________________________________

Grazie A Tutti Voi Che Avete a Cuore La Storia di Arianna.

Cerca